mercoledì, febbraio 15

Fitocose: Jalus C 10 e Jalus oligo filler

Fitocose è stata forse una delle prime aziende di cosmesi biologica alle quali mi sono approcciata nella mia fase di conversione eco-bio.

Il mio primo ordine, risale a ben nove anni fa e da allora, seppure ciclicamente, continuo ad utilizzare alcuni dei loro prodotti.

E’ un’azienda che, controcorrentemente alle scelte di mercato, ha deciso di rimanere piccola per mantenere sempre alta la qualità di ciò che è prodotto. Per questo, ricordo che i tempi di attesa, fino a qualche anno fa, era interminabili: fino ad un mese. Recentemente, si sono adoperati per ovviare a questo inconveniente (purtroppo oramai siamo in un’epoca del tutto e subito) riducendo di molto i tempi di evasione che attualmente sono di circa sei giorni.

Lo scorso autunno ho acquistato due sieri, della famiglia Jalus, entrati recentemente in produzione e che hanno catturato da subito la mia attenzione: Jaluc C10 e Jalus Oligo Filler.

fitocose jalus

Ho sempre utilizzato Jalus Plus, infatti è stata una delle primissime recensioni sul blog e tutt’ora non ho cambiato opinione a riguardo. I sieri Jalus sono un toccasana per la pelle.

Jalus C 10

Jalus C 10 è un siero che abbina la nota  azione depigmentante , antiossidante-radical scavenger della Vitamina C con l'azione schiarente e tonificante della Niacinamide , un costituente essenziale del coenzima ossidoriduttivo nicotinamide adenin dinucleotide ( NAD  e NADP).  La presenza sinergica di questo complesso vitaminico è in grado di agire sulle discromie cutanee, incrementare le proprietà di barriera della pelle  e normalizzare la produzione dei sfingolipidi epidermici , in particolare delle ceramidi  con effetti benefici sull'integrità e compattezza dello strato corneo.

€ 19,90 per 30 ml

Sono abituata in inverno ad utilizzare sieri alla vitamina C. Gli scorsi anni acquistavo il triple c serum e/o il siero Alchimia Natura, entrambi prodotti dalla stessa azienda che differiscono di poco nella formulazione. Ne aggiungevo 3 o 4 gocce al mio trattamento abituale e la pelle ne traeva subito notevole vantaggio.

Quest’anno ho voluto provare anche Jalus C10 di Fitocose, per l’alta percentuale di vitamina c presente: il 10%.

Il siero si presenta in un comodo contenitore airless che ne permette l’uso fino all’ultima goccia…senza però avvertire quando sta per terminare…sigh…

La consistenza è semi-liquida e il colore trasparente tendente all’arancio per via della vitamina c. Inodore.

Più che un siero alla vitamina c, un vero trattamento. L’ho utilizzato la sera, dopo l’abituale detersione, sia da solo, che con l’aggiunta di qualche goccia di pantenolo e un pizzico di crema. In entrambi i casi, si è rivelato ottimo.

La vitamina c illumina l’incarnato, rende la grana epidermica più compatta, schiarisce piccole macchioline, rallenta la formazione di rughe. Per me è quanto di meglio ci sia per la pelle. Da quando l’ho implementata nella mia skincare, la pelle ne ha tratto solo vantaggio.

Pur avendo la pelle abbastanza sensibile,non mi ha provocato rossori e/o sfoghi.

A differenza degli altri sieri con alte percentuali di acido ascorbico, che tendono a virare sull’arancio dopo poco tempo, rivelando la parziale/totale ossidazione della vitamina, questo siero contiene “Sodium ascorbyl phosphate”, una specie di versione “rafforzata” di vitamina c, più stabile nel tempo. Infatti, per tutta la sua durata, non ho notato nel siero variazione di colore e diminuazione di efficacia.

Sicuramente è un prodotto che continuerà a far parte della mia beauty-routine.

Jalus Oligo filler

Ingredienti

  • Rame,Mangnesio e Manganese
  • Lisina,Prolina, e Glicina
  • Acido jaluronico a peso molecolare trifasico
    (ottenuto per  fermetazione da batteri non geneticamente modificati)
  • Vitamina A e C
  • Nicotinammide
  • Methylglucoside Phosphate
    *da agricoltura biologica

Jalus Oligo Filler contiene oligoelementi  come Rame, Magnesio e Manganese  indispensabili per l'attivazione enzimatica di alcune chinasi e ossidasi (es.esochinasi, fosfofruttochinasi,  lisil ossidasi ecc.) necessarie per migliora la coesione dermo-epidermica della superficie cutanea , compensare il deficit proteico della pelle e uniformare il contorno del viso . Grazie anche alla presenza della fonte di energia del Methyl glucose 6-fosfato , i risultati sono subito visibili fin dalle prima applicazioni con un miglioramento del contorno del viso, pelle più  distesa e rughe  più attenuate .
Inoltre la presenza contemporanea di acido Jaluronico  in forma trifasica ad alto peso, medio e basso p.m. migliora l'idratazione profonda degli  strati vitali e basali dell'epidermide .

€ 16,30 per 30 ml

Sebbene Oligo filler sia un siero studiato per rimpolpare e contrastare il rilassamento della pelle, e la mia età non richieda ancora ciò, ho voluto provarlo lo stesso, come trattamento giorno.

Anche questo è contenuto in un flacone airless ed è un gel semi-trasparente.

Contiene anch’esso vitamina c stabile, vitamina a, rame, magnesio, manganese e acido jaluronico a diversi pesi molecolari.

In sostanza un bel trattamento, pieno di attivi benefici per l’epidermide.

Da solo,  non è sufficiente ad idratare  la mia pelle mista, ma che tende al secco nella stagione fredda. Perfetto, con l’aggiunta di pantenolo  e crema idratante.

Distende la pelle senza tirare, creando una bella base per il make-up.

L’unico difetto che riesco ad attribuirgli è la tendenza a “sbriciolare” il fondo che applico, nonostante abbia provato anche ad attendere un po’ più di tempo per l’assorbimento. La stessa cosa mi succedeva anche con Jalus plus…

Conoscete Fitocose? Avete provato qualcosa?

Un abbraccio.

 

 

4 commenti :

  1. anche per me Fitocose fu brand degli inizi... ho praticamente abbandonato loro solo perché mi è diventato difficilissimo reperirlo ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho quasi sempre ordinato dal sito ufficiale. Qualche volta da altri e-shop dove, ovviamente, il prezzo è maggiorato. Ti abbraccio Misato-san :)

      Elimina
  2. Acquistavo Fitocose già una decina di anni fa e ne conservo tuttora un ottimo ricordo. Però sono anni che non compro nulla perché a meno che non si utilizzi il loro sito, non c'è quasi altro modo di comprare i loro prodotti. E quando era possibile farlo, i prezzi erano maggiorati. Alla fine credo che questa politica un po' gli si sia ritorta contro. Capisco il voler essere di nicchia, ma non il mantenersi tali anche quando l'approccio al cosmetico naturale è cambiato in modo tanto evidente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, sicuramente. Oggigiorno la concorrenza per la cosmesi bio è molto aumentata, proporzionalmente a noi consumatrici consapevoli. Tuttavia rimane una loro scelta di vita che non mi sento di condannare. Condivido la politica del "chi si accontenta, gode". ;)

      Elimina

Ogni vostro commento è per me importante.
Grazie di cuore!