mercoledì, maggio 2

Ceretta fai da te: aggiornamento

In uno dei primi post che ho scritto su questo blog, (leggi qui) vi riportavo un rimedio semplice ed  economico per autoprodursi una ceretta in casa efficace, ecologica e forse meno dolorosa.
Oggi vorrei proporvi un aggiornamento alla vecchia ricetta.
ceretta-fai-da-te-limone-zucchero-acqua

Ecco le dosi:
  • 3 tazzine e 1/4 di zucchero;
  • 1 tazzina di acqua;
  • 1/2 tazzina di succo di limone;
  • opzionale, 1 cucchiaino di miele.
Lo spignatto è un’arte e, come di certo saprete, solo col tempo e numerosi tentativi si riesce ad ottenere un ottimo risultato.
Queste sono le proporzioni, fra tutte le prove effettuate, che mi hanno soddisfatto di più.
A cera completamente fredda, si può addirittura, applicandone una dose più generosa, provare ad eliminarla senza l’ausilio delle strisce, un po’ come la decantata resina depilatoria.
Il procedimento è identico a quello postato in precedenza che potete leggere qui.
Come al solito vi ricordo di stare molto attente a far raffreddare per benino la cera, prima di applicarla, poiché raggiunge temperatura ustionante.
Spero possa tornarvi utile e farvi risparmiare qualche soldino.
Ciao!
firma blog copiaVERDE

27 commenti :

  1. Ciao Fede :) questa idea è molto carina, vorrei provarla :) di solito io mi depilo poco (ho pochi peli e molto deboli LOL)
    ma dice che anche serve per la zona intima??? :)

    un bacione tesoro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bambi, ti confermo l'efficacia e la delicatezza anche nelle zone bikini. Ieri addirittura, avendo finito le strisce, ho adoperato del semplice scottex per rimuoverla, con successo

      Elimina
    2. Questa è una ottima notizia :) Allora mi copio la tua ricetta e ti racconto in questi giorni come va :)

      Un bacio!
      Ale <3

      Elimina
  2. devo ritentare...ho provato tante volte senza successo...sigh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale, se ti può consolare, anch'io ho provato più volte senza successo. Una volta mi veniva troppo liquida, altre troppo densa... con queste dosi però mi sono sempre trovata molto bene. Magari fai un ultimo tentativo, dimmezzando le dosi per non sprecare, eventualmente non fossi soddisfatta, troppo zucchero e limone ;)

      Elimina
  3. Mi sono sempre scordata di dirti che mi piace molto la nuova grafica.
    E per la ricetta, grazie di averla condivisa con noi.

    RispondiElimina
  4. Penso che ci riproverò.. la prima esperienza è stata assolutamente negativa purtroppo.. :S grazie per la ricetta, poi ti farò sapere!
    c'è un premio per te sul mio blog! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lucia! Fammi sapere se deciderai di riprovare

      Elimina
    2. Ma.. una domanda.. una volta fatta non la posso utilizzare subito giusto? Si solidifica e poi quando la voglio utilizzare la devo riscaldare?

      Elimina
    3. Non la puoi usare subito semplicemente perché è ROVENTE! Se attendi che si raffreddi, magari facendo la prova con un polpastrello, puoi utilizzarla subito dopo. L'ultima volta ho atteso circa un'oretta o poco più per utilizzarla. Bacio!

      Elimina
  5. devo provare anche io prima o poi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manu!Provaci, è facile ed economico ;)

      Elimina
  6. c'ho provato solo una volta...per 4 volte di fila ma non riuscivo a trovare il dosaggio giusto e ho sprecato solo tempo, pazienza e zucchero :p non faccio mai la ceretta perchè detesto impiastrare ovunque ma mi fido di te quindi proverò anche la tua ricetta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale grazie per la fiducia! Anche a me è successo. Mi sembrava sempre troppo liquida e aggiungevo zucchero, ma alla fine, quando si raffreddava, non riuscivo a stendere e combinavo mille pasticci. Con queste proporzioni però, mi trovo alla grande! Solo una raccomandazione: quando la riscaldi, attendi il raggiungimento di una consistenza piuttosto liquida, poi stendi con il dorso di un coltellino, fai aderire bene la striscia, attendi qualche sec e rimuovi nel senso opposto alla crescita del bulbo. In bocca al lupo!

      Elimina
  7. ciao sto da poco seguendo il tuo blog...bellissimo...ricambieresti il favore http://zahirmakeup.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. ho provato una volta a fare la ceretta in casa:mi sono mezza ustionata e sconquassata i capillari con lo strappo!
    hai ragione lo spignatto è un'arte...e non fa per me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E be...mentirei se ti dicessi che non è capitato anche a me di ustionarmi la prima volta...:)

      Elimina
    2. ah beh allora è normale!! ahhahahahah :D Io ci proverò! ;)

      Elimina
  9. Devo provare anche io! Federica, ti ho mandato un messaggio relativo ad un video che ho portato nel mio blog, mi fai solo sapere se ti è arrivato e cosa ne pensi? GRAZIE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo nessun messaggio...dove? Casomai mandalo al mio indirizzo mail (lo trovi nel menù contatti)

      Elimina
  10. Sto iniziando a diventare ripetitiva lo so.. ma non posso non premiarti quando mi viene chiesto quali sono i miei blog preferiti! :* passa a trovarmi c'è un nuovo premio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia, sono onorata e lusingata, sia del premio che delle tue parole. La cosa buffa è che mi hai preceduta: stavo per assegnarti anch'io lo stesso premio!

      Elimina
    2. ehehehehehehhe :D fantastico, sono davvero contenta! :)

      Elimina
  11. Ho provato tempo fa una versione...tipo cera africana,con il miele.Non ho fatto grossi danni ma era un pò scomoda.Se mi viene l'inspirazione...proverò anche la tua ricetta:)

    RispondiElimina

Ogni vostro commento è per me importante.
Grazie di cuore!